I giardini di Castel Trauttmansdorff a Merano - Blog Preidlhof
15.01.2016
16:37
Susanne

I giardini di Castel Trauttmansdorff a Merano

I Giardini di Castel Trauttmansdorff sono una delle località più visitate a Merano e attraggono numerosi turisti ogni anno. Realizzati nel 2001, con la collaborazione di architetti italiani e stranieri, questi giardini botanici rappresentano il luogo ideale per la crescita di molte specie di piante e fiori, anche esotici e rari, e di una fauna variegata, rettili, conigli, capre giapponesi.

I giardini botanici a Merano

I giardini offrono momenti emozionanti a contatto con la natura. Come perdersi colori e profumi di narcisi, tulipani, rododendri, lavanda, oleandri? E come non ammirare piante sempreverdi, enormi fusti di fichi e l'ulivo di 700 anni, il Versoaln? I giardini di Castel Trauttmansdorff accolgono anche specie antiche e rare, come l’australiana Wollemia Nobilis (conifera della Valle delle Felci), 280 varietà di ortensie, piante succulente dall’altezza umana, 154 varietà di salvia. La fama di Castel Trauttmansdorff è dovuta alla principessa Sissi, imperatrice d’Austria, che frequentava regolarmente Merano e il castello. Chi s’immerge nelle bellezze architettoniche e paesaggistiche del luogo ha modo di scovare diversi elementi che ricordano l’imperatrice: la passeggiata di Sissi, il busto, il trono in marmo, la terrazza. La visita al castello, di origine medievale, fa rivivere l’atmosfera di tempi antichi. Negli appartamenti abitati da Sissi, situati al secondo piano, sono esposti alcuni oggetti e indumenti dell’imperatrice, ed è possibile visitare la stanza da letto e da toeletta. Il castello ospita una mostra permanente, in onore di tutti coloro che lo abitarono, il Museo del Turismo Alpino (il Touriseum) e alcune mostre temporanee. La visita dei giardini richiede in media dalle tre alle sei ore, in base alle modalità scelte. Ogni tappa offre l’opportunità di sperimentare qualcosa di unico e originale, come il percorso sul ponte sospeso, la grotta con lo spettacolo multimediale, giochi alla scoperta dei suoni del legno, la roccia sonora con la sua eco. Vari punti panoramici, quali la voliera o il binocolo tridimensionale di Matteo Thun, allettano i visitatori, offrendo loro scorci sui monti, sui giardini e sulla città. Chi preferisce scoprire il parco con l’aiuto di una guida può richiedere una visita guidata personalizzata o per famiglie. All’interno dei giardini sono presenti un ristorante e una caffetteria.


I giardini di Trauttmansdorff - Apertura 2016


Nel 2016, sono visitabili dall'1 aprile al 31 ottobre, dalle 09.00 alle 19.00. Ogni venerdì di giugno, luglio e agosto, l'orario è prolungato fino alle 23.00 e dall'1 al 15 novembre sono aperti dalle 9.00 alle 17.00.

back

Cerca

Archive

Ci trovi anche su