Albicocche della Val Venosta - Blog Preidlhof
28.08.2015
10:10
Susanne

Albicocche della Val Venosta

Se la mela è la Regina, di questo favoloso reame di frutta e colture che è la Val Venosta, la Favorita del Re è senza dubbio l'albicocca. Più raffinata, seducente, delicata e dolce, l'albicocca venostana è una delle coltivazioni principali del Alto Adige, da oltre un secolo.

La coltivazione delle albicocche venostane

Cresce lungo i pendii più luminosi, dove matura lentamente, si fa sempre più dolce e succosa grazie a giornate assolate, fresche notti e terreno ideale e si lascia coccolare dai devoti contadini fino al periodo del raccolto, a metà estate.

L'albicocca venostana viene esportata, in parte, fuori dai confini della valle, ma il più del raccolto viene venduto e consumato fresco o impiegato, per la produzione, a chilometro zero e quasi esclusivamente artigianale, di marmellate, frutta secca e distillati o per la preparazione di ottimi piatti tipici altoatesini.

Fra questi ultimi, è doveroso citare i "Canederli alle albicocche" , uno dei dolci più golosi dell'Alto Adige. Ideale sarebbe poterli gustare per merenda, in una malga d'alta montagna o assaporarli come dessert in uno dei prestigiosi ristoranti della valle o alla "Festa del Marmo e delle Albicocche" di Lasa, la prima domenica di agosto.

Ma se vi trovate lontani da questa ghiotta valle del gusto, provate a prepararvi a casa questo piatto tirolese. La ricetta è piuttosto semplice e il vostro palato ne sarà compiaciuto.

Ricetta per canederli all’abicocca

Mescolate,50 g di zucchero a velo con 50 g di burro ammorbidito. Unite a questo impasto spumoso 400 g di ricotta, un tuorlo, un uovo intero,una bustina di zucchero vanigliato, 10 g di rhum, 180 g di pane bianco grattugiato senza crosta, un pizzico di sale. Con questo impasto che avrete fatto riposare per 30 minuti, formate 10 canederli e inseritevi al centro mezza albicocca. Cuoceteli in acqua bollente, a fuoco lento, per 15 minuti. Scolateli, impanateli in un mix di pangrattato, zucchero e cannella e gustateli guarniti con confettura di albicocche venostiane.

Lo staff di cucina dell’Hotel Preidlhof Vi augura buon appetito!

back

Cerca

Archive

Ci trovi anche su