Home - Blog Preidlhof Home - Blog Preidlhof

Currently the posts are filtered by: agosto 1
Reset this filter to see all posts.

20.08.2018
13:15
Monika

BELVITA HOTEL: I MIGLIORI HOTEL BENESSERE IN ALTO ADIGE

Licenza immagine © Hotel Preidlhof

Atmosfera all'insegna del benessere e panorami mozzafiato. Spaziose suite per le famiglie e romantici rifugi per gli innamorati. Assoluto relax in piscina e nella sauna. La bellezza delle montagne. E infine la deliziosa cucina altoatesina! Gli hotel Belvita in Alto Adige vi assicurano la massima felicità durante le vacanze sul versante meridionale delle Alpi.

Il nostro Luxury DolceVita Hotel Preidlhof è uno dei più importanti hotel benessere in Alto Adige e fa parte parte dei 28 Belvita Leading Hotels. Fanno parte del gruppo anche i nostri quattro hotel partner: il DolceVita Active & Relax Lindenhof Resort, il DolceVita ALPIANA RESORT, il DolceVita Hotel Jagdhof e l'hotel per famiglie Feldhof.

Belvita Hotels – garanzia di massima felicità in vacanza

I principali hotel benessere in Alto Adige si sono uniti da pochi anni nel gruppo degli "Hotel Belvita" per indirizzare meglio i vacanzieri. In seguito a un severo controllo degli standard di qualità, gli hotel possono entrare a far parte del marchio Belvita. Il marchio "Belvita" rappresenta una garanzia per le vostre vacanze: gli Hotel Belvita sono hotel wellness, con sistemazioni a 4 o 5 stelle, situati in zone tranquille e nel bel mezzo nella natura. Questi alberghi, attenti in primo luogo al benesere, offrono un servizio di prima qualità.

Gli standard di qualità Belvita: ecco cosa potete aspettarvi

Gli hotel Belvita in Alto Adige dispongono di ampie aree benessere con diverse piscine, saune, zone termali, sale fitness e ginnastica e angoli relax. Nelle camere e nelle suite, sono disponibili gli accappatoi e le ciabattine da utilizzare nell'area benessere.

Nella spa, il personale qualificato offre speciali trattamenti di bellezza e massaggi con applicazione di prodotti naturali e di prima qualità (basti citare la linea di prodotti biologici BERG, utilizzati nei DolceVita Hotels).

Gli hotel presentano anche un programma di allenamento supervisionato, dallo yoga al nordic walking, dal fitness alle escursioni o gite in bicicletta.

Al mattino e di sera, la protagonista in tavola è la cucina gourmet. La ricca colazione Belvita fornisce agli ospiti l'energia per tutta la giornata. La sera, lo staff propone una scelta tra il menù gourmet con 5 portate e il menù Belvita Vital, più leggero.

Tutto ciò che potete trovare negli hotel Belvita in Alto Adige

Sport, divertimento, salute e benessere sono i temi chiave dei Belvita Hotel. La filosofia Belvita si basa sugli standard di qualità già citati e su questi quattro elementi della "bella vita":

  • Wellness: ampie e attrezzate aree benessere con piscine e saune; programmi speciali di benessere per corpo, mente e anima.
  • Bellezza: trattamenti di bellezza con prodotti naturali di prima qualità, eseguiti da estetiste professioniste.
  • Cucina Vital: deliziosi piatti della cucina alpina-mediterranea preparati con prodotti regionali dell'Alto Adige.
  • Fitness: ampio programma di allenamento e fitness, dalla lezione mattutina di yoga alle escursioni guidate e gite in bicicletta, passando per golf e tennis.

Luxury DolceVita Hotel Preidlhof: i nuovi standard di benessere per l'Alto Adige

Il Luxury DolceVita Hotel Preidlhof di Naturno, hotel Belvita in Alto Adige, rinnova gli standard nel campo del benessere. L'ampia spa non lascia nulla a desiderare.

L'area della piscina è semplicemente stupenda: vasche, bagni di acqua salata, idromassaggio, un ampio parco e tanti lettini per rilassarsi. La torre termale, che si estende su sei piani, vanta ben 16 aree tra bagni di vapore, saune e aree relax.

Nella Spa Jungbrünnl sarete coccolati da massaggiatori professionisti, massaggiatrici ed estetiste. Con massaggi rilassanti e attivi, classici ed esotici, la vita di tutti i giorni diventa un lontano ricordo.

Goditevi il meglio della vita con Belvita. Non vediamo l'ora di accogliervi!

Permalink
Views: 182
16.08.2018
09:07
Monika

TOUR GOURMET: KNÖDEL ED ERBE AROMATICHE IN ALTO ADIGE

Licenza immagine © kab-vision – stock.adobe.com

L'Italia, Paese dove i limoni fioriscono e illuminano il fogliame scuro con riflessi dorati, è la destinazione più gettonata per una vacanza gourmet. Ogni regione italiana presenta un universo culinario incredibilmente vario e tutto da scoprire. Basti pensare al Piemonte con i suoi vini Barolo e Barbera, i formaggi Toma e Bra, i tartufi dolci e le tagliatelle con gli asparagi o con il pesto.

Un tour gastronomico in Alto Adige: la cucina del Nord

La cucina dell'Alto Adige, e più in generale del Nord, è stata a lungo considerata dagli stessi italiani troppo abbondante e poco ricercata. Molti pensavano che i sapori più raffinati e delicati fossero appannaggio della cucina meridionale. Negli ultimi trent'anni, però, sono cambiate molte cose: gli scambi tra Italia e Alto Adige hanno trasformato anche la cucina. Tra le famiglie del luogo, l'olio d'oliva è diventato immancabile, come il burro, la pancetta, la coppa e i vini Schiava e Barolo.

Come la politica influenza la cucina: l'incontro tra gli aromi alpini e la finezza italiana

Il tour gastronomico dell'Alto Adige si caratterizza per la varietà, che testimonia le molteplici influenze della politica mondiale. Con il trattamento di Saint-German del 1919, l'Alto Adige viene annesso all'Italia; da questo momento, i sapori aromatici dell'Alto Adige si fondono con quelli più delicati dall'altra parte del Brennero, dando vita a nuovi piatti sofisticati. La Guida Michelin rende omaggio a questo sviluppo assegnando un totale di 24 stelle a ben 19 ristoranti dell'Alto Adige. Gli stessi ristoranti dei nostri Hotel DolceVita, come la Stube DolceVita dell'Hotel Preidlhof di Naturno, sono spesso menzionati nelle guide gastronomiche europee.

Fine settimana gourmet in Alto Adige: godetevi la cucina di qualità DolceVita

Avete già organizzato il vostro weekend gourmet in Alto Adige? Avete prenotato una camera o una suite in uno degli Hotel DolceVita? Complimenti! Non vi resta che prepararvi a scoprire una fantastica cucina. La cena nei nostri hotel viene consumata all'insegna della dolce vita!

Hotel DolceVita Gourmet: lasagne, knödel ed erbe aromatiche

Come riconosciuto dagli esperti Michelin, quella DolceVita è una cucina per appassionati, buongustai e intenditori: una cucina preparata con materie prime fresche e a chilometro zero, sapientemente lavorate. I piatti sono quelli tipici della cucina italiana e sudtirolese, come gli gnocchi e le lasagne. E non mancano mai erbe aromatiche fresche!

I cinque hotel gourmet a conduzione famigliare si sono riuniti nel gruppo DolceVita, che comprende il DolceVita Sport & Spa Hotel Jagdhof di Laces, il DolceVita ALPIANA RESORT di Foiana, il Luxury DolceVita Resort Preidlhof, l'Hotel per famiglie Feldhof e l'Hotel wellness DolceVita Lindenhof di Naturno.

Sperimentate la cucina di tutti e cinque i ristoranti degli hotel! Un fine settimana gourmet in Alto Adige è un viaggio gastronomico e conveniente. Grazie al programma "Dinner Around", infatti, gli ospiti di ogni Hotel DolceVita possono cenare anche negli altri quattro ristoranti. Per prenotare in uno qualsiasi degli hotel, è sufficiente comunicarlo alla reception la mattina presto.

Specialità sudtirolesi: cosa non perdere in occasione di un viaggio gourmet

Oltre ai prodotti tipici, come lo speck e il pane croccante "Schüttelbrot", ci sono tante specialità che vale la pena assaggiare in occasione di un viaggio gourmet in Alto Adige. Di seguito, riportiamo una piccola selezione di piatti preparati con prodotti locali e dal sapore delizioso.

Schlutzkrapfen (Mezzelune)

Preparati al momento, questi ravioli di grano e farina di segale sono una delizia. A seconda delle varianti, possono essere ripieni di spinaci, ricotta o patate.

Knödel (Canederli)

Il piatto tipico per eccellenza, un grande classico che non dovrebbe mai mancare al ristorante. In passato, in Alto Adige, i canederli erano un piatto dei poveri. Venivano preparati con tutto ciò che i contadini avevano a disposizione: pane secco, uova, cipolla, pezzi di formaggio o pancetta. Oggi vengono presentati in tantissime varianti.

Schöpsernes (Brasato di montone)

Per chi apprezza l'odore della pecora e dell'agnello, questo piatto è una vera specialità. La carne, proveniente dagli allevamenti altoatesini, viene preparata con vino rosso, cipolla, aglio ed erbe aromatiche come timo, maggiorana e rosmarino. Semplice, tradizionale e saporita!

Marillenknödel (Gnocchi ripieni di albicocca)

Croccanti fuori e soffici dentro, caratterizzati dal sapore dolce della frutta: gli gnocchi ripieni di albicocca sono una golosità! Vale la pena gustarli soprattutto a luglio e agosto, quando vengono raccolte le albicocche. Questi gnocchi dolci provengono dalla cucina boema e austriaca e godono di grande popolarità in tutta l'Austria.

Vinschger Schneamilch (Dolce di pane venostano)

Questo dolce tipico della Val Venosta ha subito conquistato tutto l'Alto Adige, proprio per la sua bontà. Tradizionalmente, il dolce viene preparato in inverno con pane bianco, uvetta, noci e panna.

Permalink
Views: 190
06.08.2018
09:19
Monika

VACANZA DA GOURMET IN ALTO ADIGE: ALLA RICERCA DEI GUSTOSI FUNGHI VENOSTANI

Licenza immagine © Hetizia – stock.adobe.com

Stai pensando di trascorrere le vostre vacanze estive in Val Venosta, al DolceVita Gourmet Hotel Preidlhof di Naturno? Benissimo! Non vediamo l'ora di accoglierti − e nel frattempo, vogliamo darti qualche informazione e suggerimento interessante sulla raccolta dei nostri saporitissimi funghi in Val Venosta, nell’area di Merano e in tutto l'Alto Adige.

Se sarai in Alto Adige nei mesi di luglio e agosto, noterai sicuramente i numerosi funghi che spuntano ovunque ai piedi degli alberi nelle foreste. Finferli, champignon e porcini, ombrelloni e chiodini emergono dalla terra umida dei boschi e dei vasti prati dell'Alto Adige. Tuttavia, è necessario che le piogge siano abbondanti per avere una "buona annata di funghi": se l'estate tende ad essere siccitosa, i funghi invevitabilmente scarseggeranno. Ciò può succedere a volte in Val Venosta, che è la valle che registra le precipitazioni più basse di tutto l'Alto Adige. In questi casi, i raccoglitori di funghi sfruttano al massimo l'area occidentale spostandosi nelle campagne intorno a Merano, in Passiria o in Val d'Ultimo.

A contatto con la natura: perché raccogliere i funghi aggrega e rilassa

La stagione dei funghi in Alto Adige e in Val Venosta inizia nella seconda metà di luglio, o verso la fine del mese − a seconda che il tempo giochi più o meno a favore. Fondamentalmente, i funghi amano il caldo e l'umidità. Se le condizioni sono giuste, allora la passeggiata nella foresta diventa una vera caccia al tesoro! Nel muschio bagnato, i funghi dal cappello giallo "alzano la testa" verso il cielo, protetti dalle chiome degli abeti. Il suono allegro dei passi che attraversano la foresta, il canto degli uccelli nelle orecchie e l'odore di legno, terra e muschio nelle narici… sembra una vacanza da spa! I funghi amano starsene all'ombra immersi nel relax e rilassano allo stesso modo chi va a cercarli. Andar per funghi in comitiva, poi, può essere un ottimo modo per socializzare.

Raccolta funghi in Val Venosta e a Merano: norme di legge

La legge statale 18 del 1991 regola dettagliatamente la raccolta dei funghi in Alto Adige. Siccome il rispetto delle norme è rigorosamente controllato dalla Guardia Forestale, se trasgredisci non pensare di "scamparla" ma aspettati una multa severa! Le sanzioni variano in relazione alla quantità di funghi raccolti e attualmente ammonta a 57 euro + 34 euro per chilogrammo di funghi raccolti. I funghi sequestrati vengono conservati e donati a qualche organizzazione sociale (ad esempio, case di riposo).

Condizioni per la raccolta dei funghi in Alto Adige

È necessario pagare una tassa al comune in cui si desidera raccogliere i funghi. Potrai farlo tramite Poste Italiane, tramite bonifico bancario o attraverso l'Ufficio del Turismo (nel nostro comune, per esempio, all'ufficio turistico di Naturno in Val Venosta, Rathausplatz 1). La tassa di raccolta è di 8 euro.

Dove, quando e quanti funghi si possono raccogliere

È possibile raccogliere funghi solo nel territorio comunale per cui è stata pagata la tassa di raccolta o nel giardino di casa.

Ci sono però delle eccezioni. La raccolta dei funghi è attualmente vietata nei comuni di Karneid, Altrei, Tiers e Welschnofen. Anche nelle aree sottoposte a vincolo paesaggistico la raccolta è generalmente vietata.

I funghi possono essere raccolti solo nei giorni pari tra le ore 7:00 e le 19:00.

Quanti funghi si possono raccogliere? È possibile raccogliere un massimo di 1 kg di funghi al giorno per persone.

Mangia i funghi senza rischi

Per non rischiare di rovinarti la vacanza gourmet in Val Venosta o a Merano, mangia soltanto quei funghi che appaiono inequivocabilmente commestibili. Non consumare funghi che non ti convincono al 100 %. In ogni caso, poi, i funghi spontanei non andrebbero mai mangiati crudi, perché anche le specie commestibili presentano un alto grado di tossicità prima della cottura.

Se hai dubbi sulla commestibilità dei funghi che hai raccolto, puoi contattare gli esperti altoatesini o semplicemente portare i funghi presso i centri di analisi della ASL. Chiama il numero 0473 222 534 per fissare un appuntamento.

Come preparare i funghi: consigli per gustarli appieno

In Val Venosta e in tutto l'Alto Adige, la raccolta e la preparazione dei funghi commestibili hanno una lunga tradizione. Dopo che i funghi sono stati tagliati (mai strappati!), dovrebbero essere trasportati a casa in un contenitore ben ventilato e rigido.

Mai sminuzzare finferli e porcini sotto l'acqua corrente! Troppa acqua durante la pulizia fa perdere l'aroma ai funghi. Prima rimuovi il gambo inferiore con un coltello, quindi pulisci i funghi con un pennello o con carta umida. In alternativa, immergi i funghi in un contenitore pieno d'acqua per alcuni minuti. Ora i funghi sono pronti per la preparazione.

Ultima dritta: salare solo a fine cottura, in modo che i funghi rimangano belli succosi!

Delizioso: le migliori ricette di funghi dell'Alto Adige

Durante la tua vacanza gourmet in Alto Adige, non farti assolutamente mancare uno di questi piatti con funghi! Se sarai ospite del DolceVita Gourmet Hotel Preidlhof, ne troverai più di qualcuno nel menu. E se vuoi cimentarti a casa tua con la preparazione di queste succulente specialità, ecco di seguito qualche ricetta.

Tagliatelle con finferli freschi

Friggere i finferli con aglio, cipolla e prezzemolo in burro o olio, sfumare con vino bianco dopo due minuti e cuocere ancora un po'. Lessare le tagliatelle al dente, trasferirle nella padella dei funghi con qualche cucchiaio di acqua di cottura, spolverizzare con il prezzemolo e amalgamare il tutto.

Risotto ai funghi porcini

Tagliare a dadini i funghi, soffriggerli nel burro con cipolla e aglio, sale e pepe. Tostare il riso con burro e cipolla, sfumare con il vino bianco e aggiungere del brodo vegetale, mescolando continuamente, fino a quando il riso sarà cotto (al dente). Aggiungere i funghi porcini con il loro condimento di burro e prezzemolo. Abbinare un buon Cabernet.

Polenta con finferli

Ecco un classico della gastronomia delle Dolomiti − soprattutto in Val Badia e Val Gardena, dove questo piatto viene servito quasi quotidianamente. Lessare la polenta con acqua e latte in una casseruola. Da parte, friggere i finferli con aglio e burro e cospargerli di prezzemolo. Terminata la cottura, buttare l'aglio e amalgamare i funghi con la polenta. Servire ben caldo.

Permalink
Views: 195
02.08.2018
08:10
Monika

ALTO ADIGE: UNA VACANZA IN CABRIOLET

Licenza immagine © DolceVita

Sentite il​ vento tra i capelli e la sensazione di libertà mentre esplorate le pittoresche vallate e gli idilliaci villaggi dell'Alto Adige. Alla guida di un'auto, improvvisamente si percepisce tutto ciò che è intorno in modo del tutto diverso. La zona di Merano offre le condizioni ideali per mettersi alla guida di una macchina decappottabile. Il clima tra alpino e mediterraneo, con i suoi trecento giorni di sole all'anno, fanno di Naturno e dei suoi dintorni un vero e proprio paradiso per gli amanti delle auto cabriolet.

Nel Luxury DolceVita Resort Preidlhof, la vostra residenza in Alto Adige, vi offriamo tutte le informazioni importanti di cui avete bisogno per trascorrere le vostre vacanze a bordo di una cabriolet. Scoprite i migliori tour e le migliori escursioni nelle soleggiate località sulle Alpi del Sud. Preparatevi così a una vacanza perfetta nel nostro hotel in Alto Adige. Al Preidlhof troverete la nuova Porsche Boxster 718, un'auto ideale per chi vuole esplorare gli imponenti passi di montagna e gli altri luoghi caratteristici della zona. Qui potrete anche rilassarvi nel centro benessere Preidl Spa, che si estende su ben 5000 metri quadrati, e lasciarvi coccolare dalle delizie culinarie preparate dallo chef e dal suo team.

Un meraviglioso tour in cabriolet in Alto Adige: il Passo dello Stelvio

Il più famoso di tutti i passi di montagna è perfetto per guidare e ammirare panorami indimenticabili. Dal vostro hotel di Naturno, dopo una colazione abbondante tipica della Val Venosta, potete raggiungere Prato allo Stelvio, situato a 36 km di distanza. Il viaggio attraverso la regione occidentale dell'Alto Adige si trasforma in una vera esperienza, in quanto permette di ammirare un'ampia varietà di bellezze e di paesaggi tutti da scoprire. Ecco perché vale la pena fermarsi per una sosta!

Dopo aver superato 48 tornati, che si affacciano sull'Ortles e sul Monte Cristallo, raggiungerete la vostra meta a 2757 metri sul livello del mare. Una sensazione semplicemente magica! Da qui potete scendere fino a Bormio, sul passo del Foscagno e poi sul Passo d'Eira a Livigno, dove è possibile anche fare shopping. Oltrepassato il Tunnel Munt La Schera, è possibile raggiungere il Passo del Forno e il villaggio di Tures nella Val Monastero. A questo punto, da lì si arriva a destinazione in poco meno di un'ora.

Scopri il patrimonio mondiale dell'UNESCO con un tour sulle Dolomiti

Dall'Hotel Preidlhof, guidate prima in direzione Bolzano, quindi proseguite attraverso la Val Gardena, celebre tra le altre cose per le sue sculture in legno intagliate. Attraverso il Passo Gardena (a 2121 metri sul livello del mare), si raggiungono le città di Colfosco e di Corvara per poi arrivare a San Lorenzo passando per la Val Badia. A questo punto l'emozionante viaggio conduce fino a Bressanone e Chiusa. Raggiunta Bolzano, si torna a Merano e Naturno. Un'esperienza di viaggio senza dubbio travolgente attraverso un patrimonio mondiale UNESCO!

Vacanze in cabriolet con guida sul Lago di Garda

Il Lago di Garda, con le sue acque turchesi e cristalline e ben 25 villaggi pittoreschi, è il più grande lago d'Italia. Si estende su una superficie di 364 metri quadrati e rappresenta una destinazione perfetta da visitare in cabriolet. Scoprite i luoghi più belli di questa particolare regione del nord Italia e godetevi il meritato relax. Da Naturno arrivate ad Affi in Trentino per giungere infine nei paesi di Garda, Bardolino, Lazise, Peschiera e Sirmione. Proseguite fino a Desenzano e Gardone. Con il traghetto potete raggiungere anche Torri del Benaco.

Durante un viaggio sul Lago di Garda, è possibile scoprire un'ampia varietà di attrazioni, come il Museo dell'Olio gardesano a Bardolino, l'imponente castello del XIII secolo a Sirmione e il giardino botanico di 10000 metri quadrati del naturalista Arthur Hruska, a Gardone. Per tornare a casa percorrete l'autostrada del Brennero. Degustando un buon vino e assaggiando le delizie sudtirolesi sulla nostra terrazza, concluderete nel modo migliore la giornata ricca di eventi.

Godetevi il piacere della guida! A soli 99 euro, potete affittare una delle nostre Porsche cabriolet a disposizione nei DolceVita Hotel. Per un giorno, proverete l'emozione dei 300 cavalli e degli innovativi motori turno a quattro cilindri. Rivolgetevi alla reception per fissare un appuntamento.

Permalink
Views: 194

Cerca

Archive

Ci trovi anche su