Home - Blog Preidlhof Home - Blog Preidlhof

Currently the posts are filtered by: aprile 1
Reset this filter to see all posts.

21.04.2017
07:26
Susanne

Vacanze in coppia: Una pausa per giovani genitori

Ogni coppia, dopo molti anni insieme o in seguito all’allargamento della famiglia, deve affrontare dei cambiamenti nel rapporto. Poco tempo trascorso insieme, l’ambiente di lavoro stressante, l’insonnia del bambino: tutte queste priorità lasciano poco tempo per sé. Perciò, è estremamente importante prendersi una pausa di tanto in tanto, come una coppia e non come “mamma e papà”. Andare al cinema, mangiare o fare sport insieme, concedersi una piccola pausa: le brevi soste dalla vita genitoriale sono incredibilmente preziose e fanno bene ai genitori e ai bambini.

Trovare una baby sitter per i bambini

Senza dubbio, soprattutto all’inizio, non è facile lasciare che qualcun altro si prenda cura dei bambini. Per concedersi un viaggio in coppia bisogna affidare i piccoli alle cure di una persona di fiducia. Nel caso i nonni non siano disponibili, è indispensabile trovare una baby sitter affidabile. Se questa persona non fa parte della famiglia, deve prima acquisire dimestichezza con tutte le abitudini e le consuetudini della famiglia stessa. Solo a questo punto, è possibile regalarsi un fine settimana romantico.

Fate piccoli passi per concedervi una pausa di coppia

Per iniziare passo dopo passo non bisogna scegliere subito un hotel per coppie. Per la prima pausa di coppia, si può prenotare un ristorante dietro l’angolo, in modo da poter tornare a casa in qualsiasi momento. Per godersi il tempo trascorso insieme, la prima sera il telefono dev’essere silenzioso e non continuamente sotto controllo. Bisognerebbe stabilire in anticipo di parlare il meno possibile della famiglia e dei figli. Ci sono molti argomenti di cui parlare e che si dimenticano durante la vita di tutti i giorni. Può essere anche utile stabilire un giorno della settimana da dedicare alle uscite di coppia, in modo che la serata non venga sempre rimandata.

Vacanze in coppia: è possibile?

La prima vacanza di coppia senza i bambini richiede ovviamente impegno nella pianificazione e nell’organizzazione. Ma dopo aver provato una volta, magari un fine settimana wellness in due, molto probabilmente si vorrà farlo di nuovo. Consumare la prima colazione in relax, sfogliare le riviste per ore e ore, concedersi una golosa cena con più portate: tutto ciò aiuta a recuperare le energie, ad affrontare con più forza la vita di tutti i giorni con i bambini e aumenta la serenità. Al tempo stesso, una pausa dalla routine genitoriale risveglia il rapporto di coppia.

Come organizzare il tempo in due?

  • Fate un piano realistico! Considerate le prime serate di coppia come una prova, per riabituarvi all’idea di stare senza i bambini!
  • Impegnatevi nel trovare una baby sitter! Con quale frequenza e in quali occasioni i bambini ne hanno bisogno? Solo la sera o anche durante il giorno?
  • Durante il fine settimana in coppia, fate meno programmi e godetevi di più il tempo insieme! Non è molto utile riempire il proprio tempo, passando da un'ora di sport a un'ora nel museo. È invece meglio vivere ogni momento della ritrovata vita di coppia!
  • Non siate apprensivi! Non chiamate la nonna ogni mezz’ora per controllare la situazione. Se ci sono dei problemi, senza dubbio si metterà in contatto con voi. E ricordate: i nonni hanno già cresciuto i loro figli. Queste riflessioni vi aiuteranno senza dubbio.

Non fatevi scoraggiare dalle delusioni! Spesso si è sfortunati. Proprio dopo aver programmato una breve vacanza di coppia nei minimi dettagli, il bambino il giorno prima della partenza ha la febbre alta. Un’assicurazione per l’annullamento del viaggio e un po’ di ottimismo aiutano sicuramente. In questo caso, non bisogna far altro che organizzare fin da subito la prossima vacanza in coppia!

Permalink
Views: 1266
14.04.2017
09:50
Susanne

Aloe Vera - Giglio del deserto e pianta officinale

L’aloe vera assomiglia a una pianta di cactus, ma appartiene alla famiglia delle liliaceae. La pianta, che proviene dalle regioni desertiche e subtropicali di Africa, Asia e America Latina, è riuscita nel corso di migliaia di anni di sviluppo a proteggere il suo prezioso contenuto dalle influenze ambientali.

L’aloe cresce direttamente dal terreno formando una rosetta con massimo venti foglie. Le foglie possono essere lunghe fino a 50 cm e sono coriacee, poco flessibili e ricoperte da uno strato di cera. Sui margini esterni presentano delle piccole spine. Se le condizioni sono favorevoli, dopo alcuni anni il gambo della pianta fiorisce. La fioritura è data da tanti piccoli fiori gialli. I fiori sbocciano dal basso verso l’alto, per cui di solito sono visibili i fiori completamente germogliati e quelli appassiti.

È possibile far crescere l’aloe in casa. Occorre un luogo ombreggiato e, soprattutto, un terreno sabbioso. Quando le foglie sono piuttosto grandi (dopo due anni circa), è possibile reciderle. Tuttavia, per far crescere bene la pianta, bisognerebbe lasciare sempre almeno 12 foglie. L’aloe produce le sostanze nutritive e trattiene l’acqua di cui ha bisogno per sopravvivere.

I principi attivi dell’Aloe Vera

I principi attivi sono ben protetti all’interno delle foglie. Il gel è composto prevalentemente di acqua ma contiene circa 200 principi attivi tra vitamine, enzimi, sali minerali, amminoacidi, oli essenziali e acido salicilico dalle proprietà analgesiche.

Per uso esterno, il gel può essere applicato direttamente sulla pelle. Questo gel fresco, infatti, viene assorbito rapidamente. Ha un effetto lenitivo in caso di scottature o punture d’insetto. La sua funzione antibatterica, inoltre, lo rende adatto per le ferite. Veniva utilizzato così già dai guerrieri nell’antichità, mentre gli Egiziani consideravano l’aloe un prodotto di bellezza.

Quando si taglia una foglia dalla pianta, bisogna scegliere una di quelle più in basso. Una volta raccolta la foglia, lasciate uscire il liquido giallo ed eliminate questa parte. Il liquido contiene una resina ricca di aloina, una sostanza altamente irritante e con effetto lassativo non adatta all’uso domestico.

Per uso interno, l’aloe ha effetti positivi in caso di indigestione, allergia, asma, funghi e diabete. Per poter ingerire il gel, è indispensabile eliminare completamente il liquido giallo. Fatto ciò, è possibile consumarlo. Il gel va estratto delicatamente con la lama di un coltello. Può essere consumato così oppure mescolato con un po’ di yogurt e muesli. Un’assunzione regolare di aloe può ridurre i livelli di zucchero, di lipidi e di colesterolo nel sangue. Inoltre, andrebbe ad aumentare il colesterolo buono HDL. L’aloe ovviamente non sostituisce in alcun modo i farmaci, perciò bisogna sempre consultare un medico.

Per l’applicazione, è possibile tagliare un pezzetto di foglia (di dimensioni variabili in base alle necessità) e conservare il resto della foglia in un sacchetto di plastica all’interno del frigorifero, per un paio di giorni.

In commercio sono disponibili molti prodotti con aloe vera, ma ognuno è diverso dagli altri. Sulla confezione viene spesso riportata la dicitura “100% aloe vera”; tuttavia, questo non è sempre indice di purezza, in quanto non viene specificato se il gel è stato essiccato, ridotto in polvere e aggiunto come un concentrato. Sull’etichetta dovrebbero essere elencati tutti gli ingredienti. Se viene riportata la parola “acqua” (aqua), si tratta di un estratto. I conservanti e gli additivi non dovrebbero essere mai aggiunti al prodotto.

Permalink
Views: 1354
11.04.2017
15:56
Susanne

Vacanze gourmet: i migliori ristoranti in Alto Adige

Una vacanza gourmet in Alto Adige propone non solo ricche specialità locali, ma anche esperienze culinarie di alto livello.

Chi sceglie come casa vacanze uno degli hotel gourmet DolceVita può godere di un trattamento luculliano: trascorrendo il vostro soggiorno di piacere in un DolceVita Hotel, potrete mangiare ogni giorno in uno dei 5 migliori ristoranti dell’Alto Adige. Tutto ciò senza alcun supplemento di prezzo.

A cena nei DolceVita Hotel

Quando gli chef dei ristoranti di Naturno, Laces e Foiana fanno roteare il cucchiaio di legno, i buongustai che trascorrono le vacanze gourmet in Alto Adige si preparano a gustare piatti genuini e creativi. Tutte le portate vengono accompagnate da vini pregiati conservati nelle cantine dei 5 hotel benessere. Naturalmente, sarete serviti dal miglior sommelier.

Pensione 3/4 per buongustai nei DolceVita Hotel

Negli alberghi di Naturno, Laces e Foiana, viene proposto già per la prima colazione un buffet con una ricca selezione di prelibatezze. Nel pomeriggio, viene preparato un sano buffet Vital con spuntini, dolci e show cooking. La sera, in tutti e 5 gli hotel dell’Alto Adige, viene servita una cena con più portate di alto livello.

Autunno gourmet nei DolceVita Hotel in Alto Adige

Nei migliori hotel dell’Alto Adige, l’autunno trascorre all’insegna del benessere e della buona cucina. Nei mesi di ottobre e novembre, potrete partecipare ai seguenti eventi:

  • Tour del vino con degustazioni e visite presso i più famosi produttori dell’Alto Adige
  • Giornate del Riesling a Naturno con un programma imperdibile per buongustai e amanti del Riesling
  • “Keschtnriggl” a Foiana, la Festa della Castagna dell’Alto Adige. Tanti appuntamenti tra musica, danza e tradizioni locali.
  • Degustazione di vini con vista panoramica presso i produttori di Naturno: l’azienda agricola Unterortl, sul colle di Juval, e la cantina Falkenstein aprono le porte ai visitatori che vogliono ammirare e degustare i vini maturati
  • Tutti i giorni esclusive cene di gala gourmet e menù festivi a tema autunno, dal selvatico al Riesling

Voglia di una vacanza gourmet in Alto Adige? L'aspettiamo!

Permalink
Views: 1284
04.04.2017
08:08
Susanne

10 cose che dovreste sapere su asparagi

Finalmente è arrivata, la stagione degli asparagi! Fino a metà giugno, ci godiamo le verdure belle al massimo, che con solo 20 calorie per 100 grammi è un vero e proprio leggero! Qui ci sono alcune cose che forse non sapeva del verdure reali!

  • Con asparagi verdi, è sufficiente che il terzo inferiore è pelato. Peel asparagi bianchi con cura da cima a fondo, saltare la punta asparagi.
  • Dare, quando si cucina, un pizzico di sale in acqua, alcuni spruzzata di limone danno un gusto fresco. Gli asparagi verdi hanno un sapore meno amaro se si aggiunge all'acqua un po 'di zucchero.
  • Per un alimento asparago classico se è servito come contorno, si aspetta a persona con 0,5 kg di asparagi, quindi ricco 250 g.
  • Asparagi con prosciutto servire con un Riesling secco. Quando l'asparago viene servito con il pesce, poi un Borgogna bianco si adatta perfettamente ad esso. 
  • Prosciutto e patate sono il classico tra i contorni di asparagi. Ma anche un fritto croccante bistecca di salmone o di manzo succosa fanno buoni compagni.
  • Asparagi hanno un sapore ottimo anche dal forno, alla griglia intera, leggermente fritto in un wok o al vapore. La varietà di preparazione è quasi infinita!
  • Per basse asparagi calorico può anche essere una salsa leggermente più ricco, come la tipica salsa bolzanina. 
  • Non deve essere sempre salati! Il nostro consiglio: Pelare gli asparagi, taglio vivo a fettine diagonali, aggiungere le fragole della Val Martello e condire con un aceto-olio. Può far parte di rucola.
  • Sia asparago è fresco, può essere riconosciuto che le aste quando vengono strofinati insieme, anche cigolano. Se si attiva i gambi in un telo da cucina umido, le verdure durano fino a due giorni senza problemi nel cassetto delle verdure del frigorifero.
  • Per quanto riguarda la pasta, è anche gli asparagi! Questo dovrebbe sempre essere al dente. A seconda del campo di spessore da 10 a 20 minuti di cottura bastano. L'asparago verde è anche pronto dopo una cottura di circa 10/12 minuti.

Voglia di asparagi? Godetevi dei piatti a base d’asparagi durante la Vostra prossima vacanza gourmet in Alto Adige!

Permalink
Views: 1316

Cerca

Archive

Ci trovi anche su